fbpx
361News

Don Peppe Diana, torna a casa il mandante del suo assassinio

30 Luglio 21 / Scritto da:

Don Diana, torna a casa il mandante del suo assassinio

Don Peppe Diana, torna a casa Nunzio De Falco, il mandante del suo assassinio. L’uomo sarebbe in fin di vita

Il mandante dell’omicidio di don Giuseppe Diana è uscito dal carcere di massima sicurezza di Sassari. per lui arresti domiciliari La motivazione è legata alle difficili condizioni di salute del detenuto, che sarebbe in fin di vita. La notizia non è risultata gradita alla sorella di don Diana. Marisa Diana, come riporta TgCom24 ha detto:  “Avrebbe dovuto morire in carcere” e ha poi aggiunto “perché mio fratello non è morto circondato dall’affetto dei propri cari. Perché io non ho potuto abbracciare don Peppe negli ultimi istanti. No, io non ho avuto questa possibilità. E non doveva averla nemmeno lui, condannato come mandante del suo omicidio“.

Leggi anche: MORTE DI VIVIANA PARISI E GIOELE, CHIESTA L’ARCHIVIAZIONE DEL CASO

Nunzio De Falco, 71 anni, è uscito perché malato terminale e secondo la giustizia fu lui il mandante dell’assassinio di don Peppe Diana, il sacerdote di Casal di Principe (Caserta) in prima linea nella lotta alla camorra e assassinato, nel 1994, nella sua chiesa poco prima di celebrare la messa.

De Falco fu arrestato nel 1997 in Spagna, dove si era rifugiato. Oltre all’assassinio di don Diana, De Falco spinse il killer di don Diana, Giuseppe Quadrano, a uccidere anche Mario Iovine, braccio destro di Antonio Bardellino, assassinato in una cabina telefonica in Portogallo il 6 marzo del 1991, per un regolamento di conti tra clan rivali.