fbpx
361News / People

Claudio Marchisio: “Il video hard della maestra si chiama revenge porn”

24 novembre 20 / Scritto da:

L’ex calciatore della Juventus interviene sulla vicende alla maestra di Torino

Tiene banco il caso della maestra d’asilo di Torino il cui video hard, intimo e privato è stato condiviso e ha portato al suo licenziamento.

Leggi anche: Quando arriva il momento di dire basta: Marchisio saluta il calcio (giocato)

Sulla vicenda tanto è stato detto ed è intervenuto sui suoi social anche l’ex calciatore della Juventus Claudio Marchisio, spesso impegnato in prima linea con tematiche sociali e molto attento a quello che succede ogni giorno.

Con una foto, in compagnia della moglie, Roberta Sinopoli, l’ex “principino” ha chiarito lo status delle cose.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Claudio Marchisio (@marchisiocla8)

Giusto per chiarire la questione:
– “Il video hard della maestra” in realtà si chiama revenge porn.
– Il revenge porn è un reato, oltre che una terribile violenza.
– Fare sesso non è un reato (neanche per le maestre).
Lei è innocente. Lui un criminale, oltre che uno stronzo.
Discorso chiuso ?‍⚖️?‍⚖️

Tantisismi sono stati i like al post con la maggior parte degli utenti che ha condiviso lo stesso pensiero. Non a caso nei giorni passati è stato lanciato anche l’hashtag #iostoconlamaestra.

Il video era stato condiviso in una chat di calcetto dall’ex fidanzato della compagna: era poi stato visto anche dalla moglie di uno dei partecipanti il cui figlio era seguito proprio dalla maestra.

Da quel momento in poi è scattato un passaparola fino a quando la dirigente ha licenziato la donna spiegando pubblicamente i motivi.

Sono state poi aperte delle indagini: la direttrice è a processo per diffamazione, mentre l’ex fidanzato dovrà scontare un anno di servizi socialmente utili e il risarcimento del danno.