Chiudi annuncio
06 AGOSTO - Lifestyle

Europei di Nuoto: le medaglie fino ad ora. Miressi re dei 100 stile

Scritto da:

Bilancio più che positivo per la spedizione azzurra a Glasgow

L’Italia sorride e si coccola il suo “campione” Alessandro Miressi, diventato re dei 100 stile libero in occasione degli Europei di nuoto in corso a Glasgow (i primi in Scozia).

La corona nella gara delle gare, passa da un italiano all’altro, nel 2016 era toccato a Luca Dotto, che purtroppo non replica e arriva quarto a causa di una gara ben impostata e nuotata ma che non ha saputo gestire fino alla fine.

2014🥉 2016🥈 2018🥈 3 su 3, la prossima volta deve cambiare però … grazie ragazzi @mirelli_98 @zazzax @albatros97gane 💙 #europeanchampionship #glasgow2018

A post shared by LUCA DOTTO (@dottolck) on

Alessandro ha appena 19 anni e già nella staffetta 4×100 (argento) aveva fatto vedere grandi cose: l’Italia ha un nuovo talento. Ma la nazionale azzurra sta portato a casa tanti ottimi risultati.

Dispiace solo per il bronzo di Gregorio Paltrinieri nei 1500: il ragazzo di Carpi non riesce a riconfermarsi campione Europeo a causa di un virus intestinale eppure conquista comunque un terzo posto e da vero sportivo si congratula con gli avversari riconoscendo il loro valore:

Thought about this 1500 as my personal “FLU GAME”. Thanks Michael Jordan, you keep inspiring me everyday 🙏 Big congrats to my mates @flo.swim @misha_romanchuk well done today 🤙🏽 #glasgow2018

A post shared by Gregorio Paltrinieri (@greg_palt) on

Nella giornata di ieri arriva anche il bronzo di Arianna Castiglioni nei 100 rana e poi la grande sorpresa di giornata Federico Burdisso. Nel tennis si chiamano Lucky Loser, nel nuoto di solito, raramente ci sono casi di ripescati. Così è accaduto però per il 17enne che è stato ripescato in finale per un forfait del britannico James Guy: il ragazzo di Pavia compie l’impresa che non ti aspetti e si prende un terzo posto che vale come un oro.

L'età è solo uno stupido numero su uno stupido pezzo di carta🍀 #bronze #tuttotorna #16anni #grazie #ciao #scusateperlafaccia #glas #stayez #scommessapersa #bacio?

A post shared by Federico Burdisso (@fede_burdi) on

E poi ancora arriva il bronzo della staffetta maschile 4×200 con Alessio Proietti Colonna, Filippo Megli, Matteo Ciampi e Mattia Zuin che realizzano il crono di 7’07’’58: una squadra giovanissima che già si è saputa imporre.

Nei giorni scorsi non dimentichiamo l’oro di Simona Quadarella negli 800 stile (ora punta ai 1500), l’argento di Ilaria Cusinato 400 mx, o Elena di Liddo terza nei 100 farfalla.
Le gare si concluderanno mercoledì e intanto ci godiamo questi risultati.

Articoli correlati: