dormire-al-Bauhaus-di-Dessau
20 LUGLIO - Lifestyle

Dormire al Bauhaus di Dessau? Ora è possibile

Scritto da:

Un’esperienza molto speciale attende i visitatori del celebre Bauhaus di Dessau: un pernottamento nell’edificio, respirando l’atmosfera studentesca degli anni ‘20

 

Dormire al Bauhaus di Dessau

 

Nel 2019 ricorrerà il centenario dello Staatliches Bauhaus, più noto semplicemente come Bauhaus, ovvero la scuola di architettura, arte e design ideata e fondata da Walter Gropius nel 1919 in Germania. Oggi, il Bauhaus è fortunatamente visitabile, ma c’è di più. In occasione del suo speciale anniversario, si è deciso di aprire le porte dell’edificio di Dessau non solo a chi voglia esplorarne gli interni, ma anche a chi desideri passarvi una notte. Si tratta di un’occasione unica (con prenotazioni già disponibili) per sentirsi quasi uno studente del Bauhaus degli anni ’20.

In alcune stanze selezionate tutto, dai materiali all’arredamento, è stato meticolosamente riprodotto pensando ad Alfred e Gertrud Arndt, Josef e Anni Albers, Franz Ehrlich. I visitatori paganti che sceglieranno di alloggiare all’interno del Prellerhaus (l’edificio studio) potranno scegliere tra stanze singole, doppie o le stanze speciali ricostruite, con docce e WC in comune su ogni piano, con prezzi dai 40 ai 65 euro a notte.

Leggi anche: Il Clown Motel è il “motel più spaventoso degli Stati Uniti”

 

Dormire al Bauhaus di Dessau

 

Scopo del Bauhaus era ripensare l’arte in funzione della tecnica in un’ottica più funzionale e razionalistica. Fu sì una scuola – una delle più importanti della storia in merito all’istruzione artistica – ma fu anche al centro dei movimenti d’innovazione legati al design e all’architettura. La sua influenza fu così alta che la sua esperienza didattica – supportata da maestri che erano anche figure di spicco dell’Europa del tempo – continuò anche dopo la chiusura del Bauhaus a causa dell’avvento del nazismo.

Il suo edificio più celebre si trova a Dessau, dove la scuola venne spostata nel 1925 a causa di contrasti con le autorità di Weimar dove era stata inaugurata la primissima sede. Un edificio a L progettato dallo stesso Gropius, che divenne presto un manifesto del nuovo clima razionalista sempre più presente all’interno della cultura architettonica europea. Sulla struttura portante una facciata di vetro consente una visione degli interni dove vi erano piani dedicati ai workshop, all’istituto professionale e allo studio, con tanto di appartamenti (28 in totale) per studenti e maestri.
Bombardato e danneggiato durante la Seconda guerra mondiale, l’edificio fu successivamente restaurato, finendo poi per essere riconosciuto dall’UNESCO tra i siti Patrimonio dell’Umanità.

Leggi anche: Un Peanuts Hotel verrà inaugurato in Giappone per accogliere gli amanti di Snoopy & co.

 

Dormire al Bauhaus di Dessau

Dormire al Bauhaus di Dessau

Dormire al Bauhaus di Dessau

 

Articoli correlati: