Chiudi annuncio
05 GIUGNO - Cucina

“Quei due” il ristorante milanese che sta conquistando i vip

Scritto da:

Il locale si trova in via Pietro Custodi 14

Ogni città, soprattutto i grandi centri dove pulsa la movida, ha i propri locali VIP: una lista, più o meno consistente, di lounge bar, ristoranti, ma anche pizzerie gourmet, che attirano giorno dopo giorno volti noti e persone alla ribalta.

E a volte si tratta di locali un po’ decentrati, un po’ periferici, dove grazie al passa parola tra celebrities pian piano iniziano a comparire volti noti della TV, del cinema, dello sport, della politica, nazionali e internazionali.

A Milano recentemente si sta proponendo “Quei due” (via Pietro Custodi, 14, zona Navigli), che grazie alla cucina gourmet di Luisa e del figlio Franco sta conquistando i personaggi, e il rispettivo entourage, sempre più numerosi. Qui ha iniziato a far capolino Valeria Marini, attratta dai piatti di mare (in omaggio alle origini sarde), seguita poi da tronisti e gieffini VIP (una coppia di “uomini e donne”, che però ha chiesto l’incognito) e dalle immancabili Miss e modelle. Qualcuno della Celentano Family e attori dei cinepanettoni, come Enzo Salvi, sono stati visti a “Quei due”.

Giornalisti (come la blogger e trend setter Francesca Lovatelli Caetani o come Ivan Rota, giornalista di Panorama e personaggio di Grand Hotel Chiambretti), politici di comune e regione e sportivi dell’Olimpia Milano di basket completano il quadro di celebrities passati da quello che ormai è un cult dei dinner made in Milan.

Cosa gustare? La scelta è abbondante e di grande qualità: dai ravioli di magro ricotta e spinaci e vari primi, ai secondi di carne alla francese (la proprietaria ha origini d’Oltralpe), al pesce per finire con un’ampia scelta di dolci, tra i quali uno presentato come la “sorpresa della serata”, che si rivela solo una volta portato in tavola.

Fiore all’occhiello è poi la pizza, sapientemente preparata da Gennaro, pizzaiolo napoletano DOC: da quelle classiche e tradizionali a quelle più ardite, con, ad esempio, verdure e grana. Un inno alla gola che piace: “Quei due” grazie a tanta passione, ma anche all’indispensabile preparazione culinaria è diventato un punto di riferimento della noche milanese.

Articoli correlati: