Chiudi annuncio
361magazine 361magazine - logo
01 AGOSTO - Lifestyle

Danilo Gallinari: «Chiedo scusa, i miei compagni non meritavano tutto questo»

Scritto da:

Il giocatore non farà parte della spedizione azzurra agli Europei

A mente fredda, con lucidità, quella che gli è mancata durante il torneo “Trentino Cup“, Danilo Gallinari parla del suo infortunio dovuto a una reazione nervosa, dovuta a un pugno rifilato all’olandese Kok.

Questo raptus d’ira, perché solo così si può chiamare, costerà caro a Danilo ma soprattutto alla Nazionale Italiana di Basket. A fine mese l’Italbasket sarà infatti impegnata, a Tel Aviv con gli Europei e il numero 8 era uno degli uomini di punta, una garanzia di cui ora si dovrà fare a meno (al suo posto subentra Diego Flaccadori, giocatore di Trento).

Tutto è successo a Trento, nella finale contro l’Olanda del “Trentino Cup” un torneo amichevole. Danilo ha perso la pazienza e ha ceduto alle provocazioni di Kok:

È stato solo un errore, enfatizzato dal fatto che purtroppo mi sono fatto male: sono dispiaciuto più che altro per i miei compagni di squadra, ai quali chiedo scusa – spiega all’Ansa – Ribadisco, i miei compagni non meritavano tutto questo. Adesso devo stare fermo con la mano immobile per un po’ e starò a casa. Poi quando finisce la riabilitazione torno a Los Angeles.
Per 25 giorni il neo giocatore dei Clippers dovrà portare un tutore alla mano:

Leggi anche: Danilo Gallinari si racconta tra basket e vita privata: “A Denver ci manca un po’ di chimica”

Si è soliti dire che chi sbaglia paga, in questo caso paga sia Gallinari che la Nazionale. Se nella nazionale di Pallavolo mancherà l’uomo simbolo, il più forte (Zaytsev non parteciperà agli Europei per la vicenda dello sponsor tecnico) anche per quanto riguarda la pallacanestro è inutile negare che questa assenza pesa e peserà, ma bisogna ripartire.

Il C.T della nazionale Ettore Messina ha commentato:

Purtroppo ormai quello che è successo è il passato. E’ stato sicuramente un errore molto grave perché il concetto di farsi giustizia da soli non è in nessun modo condivisibile, soprattutto quando si hanno grosse responsabilità nei confronti degli altri. Gli errori si pagano e questo lo pagheremo tutti insieme. Sono sicuro che Danilo imparerà da ciò che è successo e che la prossima volta che indosserà la maglia Azzurra potrà dare un contributo alla squadra per ottenere buoni risultati.

Articoli correlati: