Chiudi annuncio
12 GIUGNO - Lifestyle

Caso Fabrizio Corona: il fotografo condannato a un anno di carcere

Scritto da:

L’ex re dei paparazzi ha ottenuto uno sconto sulla pena richiesta

Tira un sospiro di sollievo Fabrizio Corona e esulta. L’ex re dei paparazzi è stato condannato a “solo” un anno di carcere dal Tribunale di Milano. Il processo era relativo ai 2,6 milioni di euro nascosti tra il controsoffitto della collaboratrice e Francesca Persi e le cassette di sicurezza in Austria.

Corona è stato assolto per altri due reati. Durante la giornata di oggi il fotografo ha parlato anche di suo figlio Carlos, avuto da Nina Moric:

Sono stanco e ho paura, ma non per me, per mio figlio di 14 anni che ieri è venuto in carcere e mi ha detto: “Papà, non può esistere una società basata sul libero arbitrio, cerca di essere fiducioso e soprattutto ricorda che il perdono è meglio di una preghiera”. Questo processo è stato molto rumore per nulla e si poteva evitare. C’era un solo modo per verificare se avrei pagato i soldi al fisco. Bastava aspettare la scadenza fiscale e vedere se pagavo oppure se davo i soldi a Sculli (Giusepper Sculli, ex calciatore). In due mesi di pedinamenti non hanno scoperto nulla: casa, ufficio, palestra, facevo tutto secondo le regole.

Il collegio, presieduto da Giulio Salvini ha, inoltre, condannato la sua collaboratrice Francesca Persi che dovrà scontare tre mesi. Originariamente il pm aveva chiesto per il fotografo 5 anni.

Corona ha anche letto una lettera indirizzata ai giudici parlando anche della mamma e della fidanzata Silvia Provvedi:

Fuori ad aspettarmi è rimasta mia madre, che darebbe la vita per mio figlio ma si sta facendo vecchia, e la mia fidanzata, che pur essendo giovane è unica e speciale e quello che ha fatto per me non lo avrebbe fatto nessuna donna. Ho questa piccola famiglia, mi aspetta ed è l’unica cosa che voglio, i soldi non mi interessano, potete anche tenerveli. Datemi ciò che è giusto e fatemi riprendere il percorso da dove lo avevo interrotto.

Articoli correlati: